Patologie › Torcicollo

Il termine torcicollo indica una serie di situazioni cliniche nelle quali la testa ed il collo sono ruotati lateralmente in maniera transitoria o definitiva.

L’accezione comune del termine identifica la forma più comune di torcicollo (torcicollo spasmodico), nella quale fattori favorenti come l’esposizione a correnti d’aria o movimenti anomali provocano una contrazione acuta e dolorosa dei muscoli cervicali, in primis trapezio , sternocleidomastoideo e scaleni.

Quando il torcicollo è provocato da una compressione di un nervo periferico, si parla di torcicollo miogenico o acuto. Le forme sopraelencate risentono favorevolmente del trattamento con farmaci antinfiammatori efficaci nelle patologie dell’apparato muscoloscheletrico (vedi www.naprossene.it, www.anti-infiammatori.it).

Forme particolari di torcicollo:
  • Torcicollo congenito: è dovuto alla fibrosi monolaterale del muscolo sternocleidomastoideo. E’ già presente alla nascita e la diagnosi può essere perfezionata mediante esame ecografico. Tende a regredire spontaneamente ma, in alcuni casi, può portare ad un accorciamento del muscolo.
  • Torcicollo riflesso: contrazione muscolare associato ad un processo infiammatorio limitrofo.
Per approfondimenti, su problemi medici clicca qui
info@medicinaweb.it
XHTML & CSS | Disclaimer | by Creso